Subscribe Now

Trending News

Api / Agricoltura / Ambiente

Long Island: i neonicotinoidi contaminano le acque potabili

19 aprile 2013  inglese 18x12 spagnola 18x12

rubinetto da dove cade una goccia di acqua con facia di teschio. Fondo azzurroL’American Bird Conservancy pubblica un nuovo report sulla contaminazione dell’acqua da pesticidi (inglese 1,17 MB). L’ABC suggerisce che bisognerebbe guardare oltre ai possibili legami neonicotinoidi-uccelli, analizzando i bacini idrografici in tutte le regioni, e avverte: “la contaminazione chimica dell’ambiente sta diventando critica per la salute umana”.

 


Long Island. A inizio aprile, quasi un centinaio di abitanti si sono riuniti per affrontare il problema del rilevamento di metalaxil, imidacloprid, atrazina e altri 117 insetticidi nell’acqua potabile del Long Islandriporta il quotidiano online di Washington.

Gli ambientalisti affermano: “si evidenzia la necessità di un piano di tutela per i tre milioni di persone che bevono l’acqua potabile contaminata. È necessario smettere di accettare passivamente lo status quo e iniziare a proteggere le acque sotterranee”.  

I cittadini contestano che la strategia adottata dal Dipartimento di Conservazione Ambientale nel 2011, apprezzata per la “tolleranza zero”, sia stata inspiegabilmente sostituita con misure più permissive.

L’imidacloprid, insetticida neocotinoide, è presente nelle acque sotterranee del Long Island ormai da undici anni. L’Imidacloprid è stato rilevato 890 volte in 179 località con concentrazioni che hanno raggiunto i 407 ppb ( valore di gran lunga superiore al limite di 50 ppb stabilito per l’acqua potabile).

tubo di laboratorio con foto di fondo con un teschio giallo e verdeL’atrazina, erbicida diffuso negli USA, è stata rilevata nelle acque potabili di tutto il Nord America, nonchè in circa il 75% delle acque superficiali e nel 40% delle acque sotterranee campionate in prossimità delle zone agricole. La Syngenta, principale produttrice di atrazina, ha dovuto risarcire 1.085 acquedotti degli Stati Uniti, con una cifra complessiva di 105.000.000$. L’atrazina è stata rilevata 124 volte in 51 luoghi distinti del Long Island.

Infine, il metalaxil, fungicida comunemente usato per le colture alimentari e non, è stato rilevato, durante uno studio condotto nel 2010, nelle acque e nei sedimenti a valle di aziende agricole e frutteti degli stati americani occidentali. Il metalaxil è stato rilevato 1327 volte in 546 diverse località del Long Island.

Ma nel Long Island il problema non si limita all’acqua potabile: da studi scientifici emerge che i corsi d’acqua superficiali e sotterranei sono contaminati con sostanze tossiche come fertilizzanti, pesticidi, prodotti farmaceutici e agrochimici.

Sempre più diffusi sono i casi di gravi conseguenze con problemi di salute umana, oltre che animale, causati dalla presenza di queste sostanze.

Beyond Pesticides avverte che tutte le acque sotterranee sono a rischio e di conseguenza oltre il 50% della popolazione degli Stati Uniti, che da esse trae l’acqua potabile.  


Leggi anche: 

Potrebbero interessarti