Subscribe Now

Trending News

Articoli Varroatosi

Lotta alla Varroa: il blocco della deposizione

Blocco della deposizione

Razionale

Arrestando la deposizione della regina per il tempo necessario allo sfarfallamento di tutta la covata si raggiunge artificialmente una condizione in cui tutte le varroe presenti sono forzate nella fase foretica e quindi aggredibili dal trattamento con acido ossalico. 

Tecnica

Gabbie

Esistono varie tipologie di gabbie, dalla piccola ed economica gabbia cinese alla gabbia per un intero favo. Le gabbie che permettono una certa qual deposizione facilitano la riaccettazione, la covata funge da ricettacolo di varroa riducendo la pressione sulle api adulte ma deve essere distrutta perché fortemente infestata.

varroa gabbia cinese

Tempi

  • giorno Gingabbiamento della regina
  • G+24: si libera la regina e si tratta, negli 8 giorni successivi è possibile trattare con acido ossalico gocciolato

Periodo

Estate, si sta diffondendo anche l’ingabbiamento invernale, più prolungato, con gabbie grandi come il favo (gabbia ucraina).

Condizioni

  • le famiglie devono essere in buona salute e debitamente popolose
  • gli alveari non devono essere fortemente infestati: le api infette da virus hanno vita breve e le famiglie rischiano di estinguersi prima che sfarfallino le nuove generazioni
  • un avvelentamento durante l’ingabbiamento ha coseguenze disastrose perché l’alveare non ha possibilità di compensare la mortalità con nuove nascite
  • opportuno ingabbiare contemporaneamente tutto l’apiario per evitare possibili reinfestazioni
  • in presenza di saccheggio è possibile che non si riesca a portare a termine le operazioni e pertanto deve essere disponibile un’alternativa
  • in presenza di raccolto intenso nel periodo di ingabbio c’è rischio d’intasamento dei favi del nido, anche in presenza di melario. Questo ha indotto degli apicoltori, ad esempio delle zone con metcalfa, a utilizzare forme d’ingabbiamento che permettono alla regina di deporre, e anche su ampia superficie. Pare che la presenza di covata, anche se limitata, faciliti la “salita” del miele a melario.
  • alla liberazione della regina è indispensabile una buona disponibilità di raccolto di nettare e polline
  • va controllata la riaccettazione delle regine che, specie in condizioni di carestia, dopo aver deposto le prime rose di uova, possono essere sostituite

Efficacia

Si tratta di una tecnica che permette un trattamento molto efficace, ma in presenza di alte infestazioni e quindi di alti titoli virali espone le famiglie a spopolamenti non sempre recuperabili.

Utilizzo

Il metodo per permette di effettuare un valido trattamento estivo, consente un raccolto, pur ridotto durante l’ingabbiamento ma si sacrifica il raccolto successivo.

Potrebbero interessarti

Varroa – Lotta

Concetti generali sulla lotta alla varroa Per evitare danni alle famiglie che possono andare dalla minore produzione di miele al…